Cerca
  • Malfatti Davide

Kinesio taping: cos'è e perché si usa



Il kinesio tape è stato sviluppato alla fine degli anni '70 dal Dr. Kenzo Kase, un chiropratico giapponese il quale voleva un nastro che fornisse supporto ai muscoli e alle articolazioni ma che non limitasse il movimento come i tradizionali nastri sportivi.

Se hai visto una partita di pallavolo o una gara ciclistica competitiva, probabilmente hai già visto il kinesio tape. Si tratta di strisce di nastro adesivo colorato disposte su spalle, collo, ginocchia, schiena ecc. Si tratta di un nastro terapeutico che viene applicato strategicamente sul corpo per fornire supporto muscolare, ridurre il dolore, ridurre il gonfiore e migliorare le prestazioni.

Come funziona il kinesio tape? Il kinesio tape è molto elastico ed è composto da una miscela di cotone e nylon. È stato progettato per imitare l'elasticità della pelle in modo da poter supportare il movimento invece di limitarlo. Questo nastro è molto resistente ed è possibile tenerlo sulla pelle per 4/5 giorni. E' inoltre possibile bagnarlo sotto la doccia senza che esso si stacchi. Quando il nastro viene applicato sul corpo si ritrae leggermente sollevando delicatamente una plica di pelle. Si ritiene che questo aiuti a creare uno spazio microscopico tra la pelle e i tessuti sottostanti favorendo la circolazione sanguigna soprattutto in caso di infiammazioni acute.

Crea spazio nelle articolazioni Più di uno studio ha dimostrato che il kinesio tape favorisce la creazione di un piccolo spazio tra le articolazioni come ginocchio e spalla. Questa minima variazione di spazio permette un minore attrito tra le superfici articolari togliendo la causa di un continuo processo infiammatorio. Così facendo viene promossa uno stato di guarigione dell'articolazione.

Può cambiare la percezione del dolore Tutti i tuoi tessuti (pelle, tessuto connettivo, fascia, muscoli) contengono recettori sensoriali che avvertono dolore, temperatura e tatto. Questi recettori contribuiscono tutti alla propriocezione, la consapevolezza del tuo corpo nello spazio. Il kinesio tape abbiamo detto che crea un sollevamento dei tessuti sottostanti. La decompressione di questi tessuti sui recettori del dolore può modificare i segnali che arrivano al cervello. Quando il cervello riceve un segnale diverso, risponderà in modo diverso. Quando ad esempio viene "disinnescato" il recettore del dolore su un muscolo stirato o contratto cambia la percezione di tensione che il cervello ha di quel muscolo, riportandolo a una situazione di normalità.

Può migliorare la circolazione del sangue e dei liquidi Se hai da poco subito un trauma il kinesio tape può essere un valido strumento per favorire la circolazione sanguigna e linfatica (come nel caso di un ematoma o di un edema). Quando viene applicato il kinesio tape si crea uno spazio sottocutaneo extra, che cambia il gradiente di pressione nell'area sotto la pelle. Quel cambiamento di pressione migliora il flusso del liquido linfatico.


Quindi quando si può usare il kinesio tape?

  • Trattare le lesioni In combinazione con la terapia manuale e ai massaggi è un ottimo strumento per mitigare il dolore e favorire i processi di guarigione attraverso una circolazione più efficace.

  • Sostenere le zone deboli Offre un' ulteriore supporto ai muscoli o alle articolazioni che ne hanno bisogno. Se soffri di problematiche come la sindrome da stress femoro-rotuleo , la sindrome della bandelletta ileo-tibiale o un'infiammazione al tendine d'Achille, il kinesio tape diventa un'ottimo alleato

  • Rieducare i muscoli e la postura Il kineiso tape può essere utilizzato per correggere la postura rieducando i muscoli a rimanere in una determinata posizione rendendoti più consapevole delle posizioni che assumi

  • Per migliorare la performace sportiva Molti atleti usano il kinesio tape per aiutarli a raggiungere le massime prestazioni e proteggersi dagli infortuni quando gareggiano.

  • Gestire le cicatrici Sebbene non dovresti mai usare il nastro kinesiologico su una ferita aperta, ci sono alcune prove scientifiche che suggeriscono che il nastro kinesiologico può migliorare l'aspetto a lungo termine delle cicatrici dopo un intervento chirurgico o un infortunio.

Funziona davvero? La risposta è sì. Rimane però opportuno specificare che il solo utilizzo del kinesio tape non basta per il risolvimento di una determinata condizione. Si tratta comunque di un valido supporto alla terapia manuale e all'esercizio fisico.

63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti