Cerca
  • Malfatti Davide

E se il tuo dolore al collo fosse causato da una respirazione scorretta?




Ad oggi il dolore cervicale é sempre più diffuso anche a causa dell'utilizzo della tecnologia in posizione statica per diverse ore. Nonostante sia noto che cattive abitudini posturali possano portare a un sovraccarico dei muscoli del collo, una condizione secondaria e comune che può ulteriormente contribuire al dolore cronico alla cervicale è dettato anche da una meccanica respiratoria non corretta.


Sebbene si tratti di una attività semi-automatica e quindi non cosciente, la respirazione risulta spesso non essere completamente efficiente. La maggior parte della popolazione, infatti, non utilizza correttamente il muscolo inspiratorio per eccellenza: il diaframma.


Quando si effettua una corretta respirazione diaframmatica, la gabbia toracica e l'addome possono espandersi grazie all'azione del diaframma stesso consentendo ai polmoni di espandersi e riempirsi d'aria. La maggior parte delle persone, invece, ha sviluppato un modello di respirazione toracica. I muscoli del collo e delle spalle interagendo durante l'espansione della gabbia toracica in inspirazione, possono facilmente andare in stress da sovraccarico. Questi muscoli accessori della respirazione sono difatti utili solo per assistere l'atto respiratorio, senza dover essere i principali muscoli coinvolti.


Cattivi schemi di respirazione sono dunque associati a dolore cronico al collo a causa dell'aumento del carico di lavoro e della tensione nei muscoli cervicali, già coinvolti nella stabilità della colonna vertebrale e nel supporto posturale.


Inoltre, in situazioni di forte stress o ansia, il corpo assume automaticamente una respirazione toracica corta e superficiale causando nel tempo, come abbiamo visto, tensione e dolore a livello cervicale.


La massoterapia interviene attivamente anche nel trattamento di problematiche come queste agendo sia sul rilascio delle tensioni dei muscoli cervicali che sul diaframma. Inoltre il massaggio terapeutico risulta essere un ottimo inibitore dello stress cronico abbassando notevolmente le probabilità che problematiche come questa si verifichino nuovamente.


Davide



46 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti